Supermedia

Approfondimenti

Iscriviti ai feed RSS
09/08/2011

Alla scoperta dell'Home Theatre

A cosa serve, i modelli, l'installazione: come avere uno spettacolo perfetto nel salotto di casa


I nuovi tv color Full HD, Led, Lcd o Plasma ad alta definizione aprono orizzonti fino a poco tempo sconosciuti: la qualità delle immagini dei nuovi apparecchi permette di cogliere il singolo filo d'erba, la rasatura perfetta di un uomo, persino le doppie punte nei capelli di una donna... La riproduzione del colore è sempre più vicina alla realtà, con sfumature vicine alla perfezione.

 

L'alta definizione dei Tv di ultima generazione, unita alla tecnologia 3D, regala spettacoli unici, da godere direttamente nei nostri salotti di casa.

home theatre

 

Per poter aumentare all'ennesima potenza le potenzialità offerte dai nuovi Tv si deve porre la massima attenzione all'elemento audio: un Tv color full HD  "abbandonato a se stesso", lasciato con le sole forze audio derivate dai watt e dalle frequenze sviluppate dai suoi altoparlanti, è l'equivalente di una auto da corsa tenuta a una velocità di 70 Km/h.

 

Sul mercato esistono diverse apparecchiature collegabili al televisore per migliorare e ampliare la qualità dell'audio dello stesso: è importante sapersi muovere in questa vastità di offerta; non tutti i prodotti possono fare al caso nostro.

 

Di seguito, una veloce guida per conoscere i principali sistemi di amplificazione e ottimizzazione dell'audio.

 

SISTEMI HOME THEATRE 7.1 o 5.1

Questi sistemi utilizzano una coppia di diffusori frontali, un diffusore per il canale centrale da mettere sopra o sotto lo schermo del TV, due diffusori surround da sistemare a fianco o dietro il punto di ascolto e un subwoofer per la riproduzione delle basse frequenze.

I sistemi 7.1 canali hanno due diffusori back aggiuntivi da porre dietro il punto di ascolto; in questo caso i diffusori surround andranno posti ai lati.

home theatre

Ogni diffusore riproduce il segnale audio ad esso dedicato, codificato nella traccia audio delle colonne sonore dei film. Si tratta quindi dei sistemi con maggiori prestazioni anche se l'installazione può non essere immediata in quanto trovare lo spazio per tutti diffusori così come per i cavi non è certo facile. L'eleganza delle forme dei diffusori aiuta, in parte: si adattano facilmente a qualsiasi tipo di arredamento e ambiente.

 

Il cuore di questi impianti è il sintoamplificatore che gestisce tutti i collegamenti audio (e video) in ingresso dalle periferiche collegate (dvd, pc, console ecc.) distribuendo il suono ai diffusori e il video al Tv: si ha letteralmente la sensazione di essere parte della scena sullo schermo.

 

Nell'insieme di questi impianti vanno distinti gli  impianti 5.1 “preconfezionati” dove si acquista un singolo pacchetto comprendente diffusori e sintoamplificatore già abbinati, e gli impianti 5.1 “costruiti” con cui si può comporre in base alle esigenze e abbinare diffusori e sintoamplificatore anche di tipo e marche differenti tra loro.

Sebbene i primi offrano prestazioni audio di qualità elevata, i secondi garantiscono il massimo in termini di qualità ed espandibilità. Con gli impianti "costruiti" si hanno sistemi "aperti" che permettono la sostituzione di diffusori in qualsiasi momento e senza vincoli di cavetterie o spinotterie “proprietarie”.

 

Un altro vantaggio di questi tipo di impianti è la possibilità di gestire contemporaneamente la diffusione di diversi segnali audio in due ambienti separati. Possiamo quindi godere di un film con la diffusione multicanale audio in salotto e ascoltare contemporaneamente la nostra musica preferita in un'altra stanza.

 

Le principali differenze  tra un impianto 5.1 e 7.1:

  1. nel sistema home theatre 5.1 è necessario rispettare alcune regole per il posizionamento dei diffusori
    - i diffusori frontali dovrebbero essere posti alla stessa altezza dell’orecchio dell'ascoltatore seduto; i satelliti posteriori (surround) vanno messi leggermente sopra, e perpendicolari, a questa linea d'ascolto
    - i due diffusori frontali devono essere disposti da una parte e dall'altra del Tv, in modo che formino un angolo 25°/45° con l'ascoltatore
    - il box centrale va sistemato direttamente sopra o sotto la TV
    - il subwoofer deve stare a pavimento per trasmettere meglio le vibrazioni e dare il migliore accompagnamento scenico e acustico
  2. nel sistema Home Theatre 7.1 si hanno due diffusori ulteriori da posizionare dietro la zona di ascolto (e di conseguenza dietro i satelliti surround); questi diffusori aumentano la qualità delle prestazioni audio in quanto riempiono il «vuoto» che si crea tra le varie zone di ascolto.

Il sistema Home Theatre 7.1 legge quindi in maniera perfetta le codifiche Dolby TrueHD o DTS-HD Master Audio: aggiunge due canali di riproduzione per un'esperienza di coinvolgimento audio ai massimi livelli. Per la presenza di altri due diffusori, si consiglia questo tipo di impianto per ambienti di ampio respiro.

 

SISTEMI HOME THEATRE 2.1

home theatreQuesti sistemi utilizzano una coppia di diffusori per i canali frontali affiancati da un subwoofer per la riproduzione delle basse frequenze.

Nella riproduzione delle colonne sonore il segnale dei diffusori mancanti viene ridistribuito su quelli presenti da appositi circuiti elaborazione digitale che hanno il compito di ricreare un valido effetto di circondamento.

 

I sistemi 2.1 offrono un valido ascolto della musica anche se forse sono meno efficaci con le colonne sonore multicanale: la mancanza dei canali posteriori si fa sentire, l’effetto surround non è preciso ed è solo accennato.

 

Si deve considerare che i sistemi di elaborazione per ricreare gli effetti sfruttano la riflessione del suono sulle pareti: il risultato è tanto più efficace quanto più la stanza ha piccole dimensioni e pareti regolari e libere da mobili.

 

In generale si tratta di sistemi indicati per chi cerca semplicità, ascolta musica e apprezza la facilità di installazione. Le prestazioni sono buone.

 

SOUNDBAR (BARRE SONORE)

La soundbar è un lungo diffusore che integra più altoparlanti. E' progettato per essere messo sotto il TV, su un piano di appoggio o direttamente fissate alla parete.

 

Utilizza l’elaborazione digitale per simulare la presenza dei canali surround e in genere si avvale di un subwoofer esterno.soundbar

 

Esistono diversi modelli alcuni dei quali integrano anche il lettore DVD o Blu-ray.

 

Il maggiore pregio delle Soundbar è la massima semplicità di installazione: tutto, o quasi, è contenuto in un solo oggetto... Niente cavi: al massimo occorre collegare solo il sub anche se in commercio si trovano anche modelli wireless.

Le prestazioni sono buone, simili a quelle dei sistemi 2.1 canali di medio livello. Sono quindi l' ideale per chi vuole migliorare l’audio del proprio TV senza problemi di installazione.


Contatta uno dei nostri operatori

lasciando il tuo nome e la tua email

Messaggio ricevuto

Sarai ricontattato dal nostro Esperto al pi√π presto.

Carrello

Non è presente nessun articolo nel carrello
Servizi - esperto
Tecno_creativita
Tecno_spettacolo
Tecno_movimento
Tecno_gpb
Tecno_varie
Acquistaonline
Servizi - consegna
Scopri tutti servizi
Scopri i negozi