Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza    

Scopri i negozi
Scopri tutti servizi

Carrello

Non è presente nessun articolo nel carrello
Customer_care

I NOSTRI BRAND



send Apple

send Samsung

send Sony

send Whirlpool

send Lg

send Nikon

send Asus

send Telefunken

send Hp

send Hisense

send Dyson

send Huawei

send Go pro

send Microsoft

send Bosch

send Electrolux

send Ignis

send Beko

send Philips

send De longhi

send Ariete

send Saeco

send Kenwood

send Miele

send Aeg

send Hotpoint ariston

send Siemens

send Panasonic

send Acer

send Candy

send Canon

send Braun

send Haier

send Argo

send Russell hobbs

L'utilità dell'aspirabriciole in casa

Quando si preparano gli alimenti da cucinare o quando si mangia, seduti a tavola, è molto comune vedere delle briciole riversarsi sulla tovaglia o a terra. Le briciole hanno delle fastidiose caratteristiche: innanzitutto non sono facilmente visibili, quindi sono difficili da identificare, e inoltre causano l'ingresso delle formiche in casa che, attratte dal cibo, si mettono in opera per prelevare e nutrirsi di tali briciole. Com'è possibile risolvere tutti problemi causati dalle briciole? Per fortuna, l'industria tecnologica ha risposto a questa particolare esigenza delle casalinghe di tutto il mondo mettendo in commercio dei dispositivi chiamati aspirabriciole. Gli aspirabriciole funzionano in modo quasi del tutto identico a un aspirapolvere, con la differenza che hanno dimensioni molto più contenute e possono essere utilizzati per trattare aree piccole e specifiche, come insenature e bordi. In genere i prezzi degli aspirabriciole non sono molto elevati, e in commercio vi sono soluzioni adatte a tutte le esigenze. Di seguito sono riportati i principali parametri da osservare per scegliere un aspira briciole.

Quali sono le caratteristiche degli aspirabriciole

Com'è facile intuire, un aspirabriciole necessita di corrente elettrica per funzionare. Ma quale è la sorgente di tale energia?
Alcuni aspira briciole sono dotati di una batteria interna ricaricabile, che permette loro di essere utilizzati per un tempo più o meno lungo e di essere ricaricati quando la carica della batteria si esaurisce; molto spesso, i dispositivi vengono forniti con delle graziose e pratiche basi elettriche appendibili, sulle quali poggiare lo strumento quando non lo si utilizza. Altri prodotti, invece, funzionano con delle comuni pile ricaricabili.
Altro parametro da studiare, soprattutto per gli aspirabriciole che funzionano con la batteria, è la durata della stessa: sul mercato sono presenti prodotti che vanno dai 4 minuti di autonomia fino alle diverse ore.
Altra caratteristica da valutare è la capacità del dispositivo di prelevare aria, nonché la presenza o meno di un sacchetto nel quale riversare le briciole e i piccoli rifiuti prelevati: alcuni aspirabriciole, infatti, presentano dei sacchetti che possono essere sostituiti quando sono pieni (al pari di quanto accade con gli aspirapolveri); altri prodotti, soprattuttto appartenenti a fasce di prezzo inferiori, non presentano invece il sacchetto, e accumulano le briciole nella stessa zona che preleva l'aria. Studiare tutte queste caratteristiche, dunque, è necessario per scegliere il prodotto che meglio si addice ai propri bisogni.