Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza    

Scopri i negozi
Scopri tutti servizi

Carrello

Non è presente nessun articolo nel carrello
Customer_care

I NOSTRI BRAND



send Apple

send Samsung

send Sony

send Whirlpool

send Lg

send Nikon

send Asus

send Telefunken

send Hp

send Hisense

send Dyson

send Huawei

send Go pro

send Microsoft

send Bosch

send Electrolux

send Ignis

send Beko

send Philips

send De longhi

send Ariete

send Saeco

send Kenwood

send Miele

send Aeg

send Hotpoint ariston

send Siemens

send Panasonic

send Acer

send Candy

send Canon

send Braun

send Haier

send Argo

send Russell hobbs

Una bella cucina è ormai il must che tutti desiderano nella propria casa, non solo, deve essere anche funzionale e comoda. Essa, soprattutto negli ultimi tempi, rappresenta ormai l’angolo più curato della propria abitazione, in cui si trascorre più tempo che in ogni altra stanza e che sentiamo debba rispecchiare i nostri gusti e allo stesso tempo farci sentire grandi chef stellati.
In questo articolo vi forniremo gli strumenti base necessari per un acquisto più consapevole e che più si possa adattare ai vostri desideri. Una buona cucina è formata dall’insieme di più parti: dal design, all’ergonomia, fino ad arrivare agli elementi che la compongono, gli elettrodomestici. Tratteremo in particolare le cucine da incasso a gas, ovvero quella struttura che ospita i fornelli e a volte anche il forno.

Pro e contro della cucina da incasso a gas

Un aspetto molto importante per gli elementi di una cucina sono le misure. Le cucine da incasso possiedono diverse dimensioni, così da rispettare lo spazio a disposizione e l’ergonomia. Quest’ultima molto importante essendo un ambiente, a tutti gli effetti, di lavoro. Nonostante le misure praticamente ormai standardizzate, è importante che calcoliate con precisione lo spazio disponibile così da evitare scomode revisioni di copione nel momento dell’installazione. Le dimensioni contano anche per quanto riguarda la corretta areazione, dato che, nel caso di uno spazio insufficiente, rischiate di andare incontro ad un surriscaldamento.
Il piano cottura a gas è il più classico ed affidabile composto dai consueti quattro fuochi (con una fiamma di differenti dimensioni), o a cinque o sei fuochi. La regolazione delle fiamme delle cucine più moderne è dotata di un sistema di sicurezza dedito all’arresto della fuoriuscita di gas nel momento in cui la fiamma dovesse spegnersi. In questo modo è possibile evitare il più comune pericolo per una cucina a gas.
L’aspetto che li rende ancora così utilizzati è soprattutto il loro costo contenuto, aggirandosi ad un prezzo medio di circa 250 euro, sono alla portata anche di chi non possiede un budget molto ampio. Un altro dato da considerare è il costo limitato d’utilizzo, necessaria però l’impianto e il collegamento realizzabili necessariamente da un professionista. Il risparmio energetico varia da contatto a contratto, in base al gestore e all’alternativa della bombola a gas compresso.
Lo svantaggio che si può avere da una cucina da incasso è l’impossibilità di posizionare gli elementi a nostro piacimento. Ciò significa per esempio che, nell’eventuale presenza di un forno, non possiamo porlo al di sopra dei fornelli, evitando così ogni pericolo per i bambini e la facilità di utilizzo e pulizia dell’elettrodomestico.
La qualità dei materiali è una componente essenziale nella durata della vita della nostra cucina, il consiglio è quindi di non cercare ad ogni costo il risparmio ma di trovare un compromesso, concentrandosi sul rapporto qualità/prezzo. Un buon prodotto disporrà inoltre di tutti gli altri fattori non meno importanti: risparmi energetico, rumorosità.